GIUGNO
SABATO
24
S. Romolo, S. Gabriele, S. Battista, S. Giovanni, S. Giovanna

La nostra storia

L’Ispettoria “Santa Maria Domenica Mazzarello” nasce nel 2003 quando,  in seguito al processo di Ristrutturazione avviato nel 1996 dall’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice in Italia, l’ Ispettoria  Veneta “Maria Regina” e l’ispettoria Veneta “Santi Angeli Custodi” si riuniscono nuovamente in un’unica realtà ispettoriale.



Queste le tappe che hanno segnato la storia della nostra ispettoria: anni di intenso lavoro apostolico,che hanno visto il  fiorire di nuove vocazioni, il  ritorno e l’ approfondimento delle radici carismatiche, l’ apertura di nuove opere verso la frontiera del disagio, la partenza per nuovi luoghi di missione, l'avvio del Movimento Giovanile Salesiano. Da tanti anni in terra triveneta, con fedeltà creativa, si lavora per rispondere con lo stesso cuore di Don Bosco e di Madre Mazzarello alle sfide che continuamente vengono lanciate alle nostre comunità.

15 ottobre 1880



 Da Nizza  Monferrato, Madre Mazzarello invia le prime FMA nel Veneto, ad Este (Pd). Quel giorno segna l’inizio della nostra storia.



7 febbraio 1908



Con l’erezione canonica delle prime Ispettorie, nasce l’Ispettoria Lombardo-Veneto-Emiliana “Sacra Famiglia” che comprende 44 case, di cui 5 in terra Veneta: Este (1880) - Conegliano Collegio Immacolata (1897) - Montebelluna (1907) - Cornedo (1908) - Vigonovo (1908).



11 novembre 1923



Erezione canonica dell’Ispettoria Veneto-Emiliana “Santi Angeli Custodi” con sede nel Collegio Immacolata di Conegliano (TV).  L’Ispettoria conta 168 FMA in 20 case, di cui 9 nel Veneto.



23 giugno 1925



La sede ispettoriale passa da Conegliano a Padova “Istituto Don Bosco”. Di anno in anno le vocazioni aumentano e il raggio delle fondazioni si allarga.



9 agosto 1941



Viene eretta l’Ispettoria Emiliana e quella Veneta rimane costituita di 28 case e 296 FMA.



2 ottobre 1941



Nel giorno della Festa dei SS. Angeli Custodi, la sede ispettoriale passa da Padova “Istituto Don Bosco” a Padova “Maria Ausiliatrice”.



1963



L’Ispettoria Veneta conta 62 case e 673 FMA .

Poiché, dopo il periodo bellico, le vocazioni sono particolarmente numerose con un crescendo continuo di fondazioni e di opere disseminate da Verona a Trieste, al Trentino alla Iugoslavia, si vede l’esigenza di dividerla.





10 agosto 1963



Viene eretta l’Ispettoria Veneta “Maria Regina” con sede a Conegliano. La scelta di Conegliano non è a caso: Il Collegio Immacolata è stato fondato nel 1897 e la prima direttrice fu Madre Clelia Genghini. Le comunità sono 30 in Veneto e Friuli Venezia Giulia, 6 in Jugoslavia. Le suore sono 330 di cui 6 clandestine in Ungheria.



1985



La Jugoslavia si stacca dall’Ispettoria “Maria Regina” e diventa Visitatoria, con sede a Lubljana.

Nello stesso anno l’Ispettoria prepara la prima missione in Madagascar con l’invio di 5 missionarie. Anche dopo il 5 agosto 1997, anno in cui ha inizio la Visitatoria del Madagascar, l’Ispettoria  continua a sostenere, per quanto le è possibile, questa missione.



Anni Novanta



Dopo il crollo del muro di Berlino, nel novembre 1989, finisce la clandestinità per le nostre sorelle Ungheresi. Nel 1990 viene aperta la prima comunità a Budapest; nel 1992 viene aperta la comunità di Mogyorod e nel 1997 quella di Eger.



13 settembre 2003





Le Ispettorie Venete “Maria Regina” di Conegliano e “Santi Angeli Custodi” di Padova, a conclusione del processo di ristrutturazione che ha dato un volto nuovo alla realtà italiana, procedono alla  riunificazione .

Viene eretta l’Ispettoria “Santa Maria Domenica Mazzarello” con sede in Conegliano . Conta le  44 Comunità del Veneto, del Trentino e del Friuli Venezia Giulia e le 3 in Ungheria,  554 FMA (di cui 21 juniores), 2 Novizie e 3 Postulanti. .



12 settembre 2009



La sede ispettoriale è trasferita da Conegliano a Padova- Maria Ausiliatrice.

L’Ispettoria  “Santa Maria Domenica Mazzarello” è presente nel Veneto, in Trentino e in Friuli Venezia Giulia con 38 case in 11 province ( Verona, Vicenza,Venezia, Padova, Rovigo, Treviso, Belluno, Pordenone, Trieste, Udine, Trento) comprese in 12 Diocesi ( Belluno-Feltre, Adria-Rovigo, Concordia –Pordenone, Treviso, Trento, Padova, Trieste, Udine, Venezia, Verona , Vicenza, Vittorio Veneto). In Ungheria sono presenti le comunità di Eger e Mogyorod nelle diocesi di Vac e di Eger.

Attualmente l’Ispettoria conta  469 FMA professe  ( di cui 10 juniores)  e 2 novizie.

14 settembre 2011

In seguito alla recente chiusura delle comunità di Valdagno e Conegliano Pio X, siamo presenti in 36 realtà del Triveneto e Ungheria.

24 ottobre 2013

Con la riapertura della comunità di Budapest in Ungheria e la nuova presenza a Castion di Costermano ( VR), attualmente l'Ispettoria è composta da 34 comunità.